Le aziende di oggi sono costantemente sotto pressione per rilasciare nuove funzionalità e aggiornamenti più velocemente che mai. Per soddisfare queste esigenze, molte organizzazioni si sono rivolte alle pratiche DevOps. Ad esempio, l'integrazione continua (CI) e la consegna continua (CD).

Le pipeline CI/CD sono progettate per abbreviare e ottimizzare il ciclo di feedback tra sviluppo e operazioni. Consentono alle aziende di iterare rapidamente le nuove funzionalità e di metterle a disposizione degli utenti il prima possibile. Tuttavia, queste pipeline possono spesso introdurre problemi propri, come lunghi tempi di attesa per il feedback o difficoltà nel tracciare i problemi.

Pertanto, prima di passare alla domanda principale, spieghiamo questi termini per una migliore comprensione.

Cosa sono i loop di feedback DevOps?

Come suggerisce il nome, i cicli di feedback DevOps sono i cicli di feedback tra i diversi team coinvolti nello sviluppo e nelle operazioni di un'applicazione software. Questi cicli di feedback mirano a garantire che tutti siano sulla stessa lunghezza d'onda. Inoltre, non ci sono colli di bottiglia nel processo di sviluppo.

DevOps è la forma abbreviata di development (Dev) e IT operations (Ops). Si tratta quindi di un metodo che combina sviluppo e operazioni nello sviluppo del software. Questo approccio contemporaneo si concentra su velocità, qualità e collaborazione. Mentre nei modelli tradizionali, sviluppo e operazioni erano due entità diverse con obiettivi diversi. Lavoravano in silos separati. Tuttavia, il modello DevOps si concentra sull'integrazione dei team operativi e di sviluppo durante tutto il ciclo di vita dello sviluppo del software (SDLC).

Ad esempio, uno sviluppatore scrive del codice e lo invia al repository centrale. Successivamente, il team operativo prende quel codice e lo distribuisce sul server di produzione. Esiste un ciclo di feedback costante tra questi due team. Quindi, se ci sono problemi nel codice, il team operativo può inviare rapidamente il feedback al team di sviluppo. E lo sviluppatore può correggere il codice ed eseguire nuovamente il commit. In questo modo, il ciclo di feedback ottimizza il processo accorciando i cicli di feedback DevOps.

Tuttavia, i cicli di feedback DevOps sono fondamentali perché aiutano a migliorare la qualità dello sviluppo del software. Inoltre, assicurano che le funzionalità siano consegnate in tempo. E che siano conformi alle aspettative dei clienti. Inoltre, cicli di feedback lunghi o assenti possono causare diversi problemi. Inoltre, ritardano il processo di sviluppo e la consegna del software. Questo ha un ulteriore impatto negativo sul rapporto tra le operazioni IT e i team di sviluppo.

Quali sono i cicli di feedback e come funzionano in un'organizzazione DevOps?

Esistono due cicli di feedback: il ciclo di feedback di amplificazione e il ciclo di feedback di bilanciamento. Il ciclo di feedback amplificativo è noto anche come ciclo di rinforzo o di accelerazione. È il ciclo di feedback positivo.

Il circuito di retroazione di bilanciamento è l'opposto del circuito di retroazione di amplificazione, perché è un circuito di retroazione negativo. Diamo uno sguardo più approfondito a questi loop di feedback e al loro funzionamento in DevOps:

Ciclo di feedback amplificativo

Un loop di feedback amplificativo è un loop di feedback positivo in cui l'output del sistema amplifica l'input. In altre parole, il sistema ottiene di più di ciò che sta già ottenendo. Ad esempio, il codice impegnato dallo sviluppatore è buono. Quindi, il codice viene distribuito in produzione senza problemi. Questo si traduce in un cliente felice che ama le nuove funzionalità e parla a tutti i suoi amici del nuovo prodotto. Di conseguenza, l'azienda ottiene più clienti e più affari.

Nell'amplificazione del ciclo di feedback, il cambiamento va in una direzione, portando a un cambiamento di maggiore entità. L'obiettivo di questo ciclo di feedback è accelerare il processo. Allo stesso tempo, il ciclo di feedback di bilanciamento rallenta o arresta il processo. In un'organizzazione DevOps, è possibile creare un circuito di feedback amplificato tra i team di sviluppo e di gestione. Per continuare l'esempio precedente, supponiamo che il codice impegnato dallo sviluppatore sia di buona qualità. Il team operativo può quindi fornire rapidamente un feedback al team di sviluppo. Di conseguenza, lo sviluppatore può correggere il codice e impegnarlo di nuovo.

Ciclo di feedback di bilanciamento

Il ciclo di feedback di bilanciamento è invece un ciclo di feedback negativo. Questo perché l'output del sistema riduce l'input. In altre parole, il sistema ottiene meno di quello che sta già ottenendo. Ad esempio, il codice impegnato dallo sviluppatore presenta degli errori. Quindi, il codice non viene distribuito in produzione. Di conseguenza, il cliente è insoddisfatto perché non riceve le nuove funzionalità che si aspettava. Questo ciclo di feedback è noto anche come ciclo di feedback negativo, perché si oppone o rallenta il processo. Questo ciclo di feedback mira a riportare il sistema all'equilibrio.

Il ciclo di feedback di bilanciamento funziona tra i team di sviluppo e operativi in un'organizzazione DevOps. Ad esempio, supponiamo che il codice impegnato dallo sviluppatore presenti degli errori quando viene consegnato al team operativo. Questi ultimi forniscono rapidamente un feedback al team di sviluppo, evidenziando gli errori e i problemi. Il codice viene quindi rispedito allo sviluppatore. Di conseguenza, lo sviluppatore può correggere il codice e impegnarlo di nuovo. In questo modo, il ciclo di feedback cerca di garantire una buona qualità del codice, ottimizzando al contempo i cicli di feedback DevOps.

Entrambi questi cicli di feedback sono imperativi in un'organizzazione DevOps. Contribuiscono ad accelerare il processo di sviluppo e consegna del software. E a far progredire il rapporto tra le operazioni IT e i team di sviluppo. Per ottimizzare i cicli di feedback DevOps è importante utilizzare entrambi i cicli di feedback. Dovrebbero essere utilizzati insieme per abbreviare il ciclo di feedback e migliorare la qualità del codice.

types of feedback

Differenza tra sistemi di notifica e cicli di feedback

Un fraintendimento comune tra i neofiti di DevOps è quello di non riuscire a distinguere tra un sistema di notifica e un ciclo di feedback. Essi considerano il sistema di notifica e il ciclo di feedback come la stessa cosa. Tuttavia, sono entrambi importanti e servono a scopi diversi in DevOps. Pertanto, un sistema di notifica è un modo per ottenere informazioni su eventi che si sono verificati. Ad esempio, si può ricevere una notifica quando una build fallisce o un test viene eseguito. Alcuni tipi comuni di sistemi di notifica sono l'e-mail, Slack e HipChat.

Il ciclo di feedback, invece, consiste nel ricevere un feedback sugli eventi. Ad esempio, si può ottenere un feedback sui risultati dei test o sullo stato della build. I cicli di feedback sono importanti perché aiutano a capire cosa sta succedendo nel sistema. E aiutano anche a identificare tempestivamente i problemi. I tipi più comuni di loop di feedback in DevOps sono la registrazione, il monitoraggio e gli avvisi. È quindi indispensabile disporre sia di un sistema di notifica che di un ciclo di feedback. Ma non bisogna fraintendere la differenza tra i due.

Cos'è l'integrazione continua (CI) e la consegna continua (CD)

Spesso si usano i termini CI e CD in modo intercambiabile. Tuttavia, si tratta di due concetti diversi. Sia la CI che la CD svolgono ruoli importanti in DevOps, ma hanno scopi diversi.

Integrazione continua (CI)

Questa pratica di consegna del software unisce le copie di lavoro degli sviluppatori a una mainline condivisa. Lo scopo della CI è quello di evitare l'inferno dell'integrazione. Che può verificarsi quando più sviluppatori lavorano sulla stessa base di codice. Inoltre, aiuta a individuare tempestivamente gli errori e a evitare sorprese dell'ultimo minuto quando si rilasciano nuove funzionalità o prodotti. L'integrazione regolare aiuta a individuare rapidamente gli errori e a localizzarli più facilmente. Dovrebbe essere incorporata nei test unitari automatizzati e nella costruzione. In questo modo, ogni volta che il codice viene impegnato nella mainline, si attiva automaticamente una compilazione. Ed esegue una serie di test per verificare la correttezza del codice.

Consegna continua (CD)

Il CD è l'approccio per automatizzare e monitorare il processo di consegna del software. Al fine di rilasciare il software agli utenti/clienti nel modo più rapido e affidabile possibile. È una procedura continua che inizia con un commit nel sistema di controllo della versione. E termina con la distribuzione del software in produzione. L'obiettivo principale del CD è garantire che il software sia sempre in uno stato distribuibile. Quindi, può essere rilasciato in produzione in qualsiasi momento.

Tuttavia, la CD richiede un alto livello di automazione per distribuire il software in modo frequente e affidabile. Pertanto, il processo di distribuzione del software comprende l'automazione delle fasi di compilazione, test e distribuzione del codice. Inoltre, le pipeline di CD sono spesso utilizzate insieme a CI. In questo modo, ogni volta che il codice viene impegnato, passa automaticamente attraverso la pipeline e viene distribuito in produzione se supera tutti i test.

CI/CD

Come ottimizzare i cicli di feedback DevOps?

L'ottimizzazione dei cicli di feedback DevOps è importante per una serie di motivi. Come già detto, aiuta a migliorare la qualità dello sviluppo e della consegna del software. Inoltre, garantisce che le funzionalità siano consegnate in tempo e secondo le aspettative dei clienti. Esistono molti modi per ottimizzare il ciclo di feedback in DevOps. Alcuni di essi sono citati di seguito:

Selezionare il tipo di ciclo di feedback pertinente

Il primo passo consiste nel selezionare il tipo di ciclo di feedback pertinente. Si può scegliere tra i due cicli di feedback di DevOps: amplificativo e di bilanciamento. I loop di feedback amplificativi sono quelli che rafforzano lo stato attuale. D'altra parte, i loop di bilanciamento sono quelli che aiutano a mantenere l'equilibrio. È necessario capire quale tipo di ciclo di feedback sarà più efficace per il vostro team. E poi implementarlo di conseguenza.

Scoprire i cicli di feedback esistenti

Il passo successivo consiste nello scoprire i cicli di feedback esistenti nella vostra organizzazione. Potrebbero esserci dei cicli di feedback già presenti, ma non utilizzati. È importante identificare questi cicli di feedback e determinare come possono essere utilizzati in modo più efficiente.

Evitare il debito tecnico

Il debito tecnico deve essere evitato per migliorare l'ottimizzazione dei cicli di feedback. Il debito tecnico è la decisione che il team prende per velocizzare la consegna invece di ottimizzare il codice. Per evitarlo è importante avere una chiara comprensione dei compromessi che ne derivano. Agite immediatamente sulle notifiche e sugli avvisi per risolvere i problemi e gli arretrati che possono sorgere. Quindi, automatizzate il processo in modo da potervi concentrare su compiti più importanti.

Raccogliere feedback da fonti umane

Oltre a raccogliere feedback da fonti automatizzate, è importante anche raccogliere feedback da fonti umane. Questo vi aiuterà a farvi un'idea dell'esperienza dell'utente. E come il software viene utilizzato nel mondo reale. Chiedete un feedback al team DevOps e a voi stessi. Inoltre, raccogliete il feedback dei clienti e delle altre parti interessate. Questo vi aiuterà a comprendere i diversi aspetti del processo di sviluppo del software.

Definire problemi specifici

La definizione di problemi specifici è importante per ottimizzare i cicli di feedback. La prima cosa da fare è chiarire il problema che si sta cercando di risolvere. Poi, una volta definito il problema oggi, è necessario tracciarlo nel tempo per evitare problemi futuri.

Automatizzare il ciclo di feedback

L'automazione del ciclo di feedback è importante per una serie di motivi. Innanzitutto, aiuta a migliorare l'efficienza del processo. Inoltre, migliora la qualità del feedback ricevuto. È possibile automatizzare il ciclo di feedback utilizzando diversi strumenti. Alcuni degli strumenti più diffusi sono Jenkins, Travis CI e CircleCI. Questi strumenti aiutano ad automatizzare il processo di sviluppo del software.

Formazione del team

È importante formare il team per utilizzare il ciclo di feedback in modo efficace. Il team deve essere consapevole delle diverse fasi del processo. Inoltre, deve essere sufficientemente formato per fornire un feedback utilizzabile e affidabile. Tuttavia, l'implementazione di un ciclo di feedback non è sufficiente. È necessario assicurarsi che venga utilizzato in modo efficace. Inoltre, il feedback deve essere perseguibile. Altrimenti, non sarà di alcuna utilità.

Incoraggiare la collaborazione

Incoraggiare la collaborazione è importante per ottimizzare i cicli di feedback. L'errore più comune delle aziende è quello di incoraggiare i silos. Questo porta a una perdita di informazioni e può creare problemi. Le aziende dovrebbero invece incoraggiare la collaborazione tra i diversi team. Ciò contribuirà a migliorare la qualità del ciclo di feedback. Inoltre, contribuirà a ridurre il tempo necessario per ottenere il feedback.

Utilizzare gli strumenti giusti

Esistono diversi strumenti disponibili per i cicli di feedback DevOps. Ma non tutti sono adatti alla vostra organizzazione. È necessario utilizzare gli strumenti giusti che si adattano ai requisiti della vostra organizzazione. Alcuni degli strumenti più diffusi sono Jira, Slack e HipChat. Questi strumenti aiutano a migliorare l'efficienza del ciclo di feedback.

DevOps

Ottimizzazione dei cicli di feedback DevOps in Continuous Integration e Delivery

L'integrazione continua (CI) e la consegna continua (CD) ottimizzano in modo significativo il ciclo di feedback DevOps. CI/CD aiutano a ridurre il ciclo di feedback automatizzando il processo di sviluppo del software. Le modifiche al codice vengono frequentemente integrate nel ramo principale durante l'integrazione continua. Questo aiuta a evitare i problemi di integrazione che possono sorgere a causa del ritardo nelle modifiche del codice. D'altra parte, la consegna continua aiuta a consegnare frequentemente le modifiche al software agli utenti. Aiuta a ottenere rapidamente un feedback sulle modifiche da parte degli utenti.

Sia l'integrazione continua che la consegna continua svolgono un ruolo cruciale nel migliorare la qualità del feedback. Inoltre, consentono di risparmiare tempo automatizzando il processo. Questi approcci sono i più adatti allo sviluppo di software a microservizi, perché supportano la consegna rapida di progetti e applicazioni complicati. Tuttavia, la minimizzazione delle inefficienze e la massimizzazione dell'efficacia della pipeline possono essere ottenute solo in presenza del giusto ciclo di feedback. Ecco perché la scelta della giusta tecnologia di feedback loop è essenziale per il successo. In questo contesto, gli strumenti di pipeline CD e CI possono contribuire in modo significativo all'ottimizzazione del ciclo di feedback DevOps. Tuttavia, se si vuole migliorare ulteriormente il processo, è necessario concentrarsi su altri aspetti. Questi includono aspetti come l'automazione dei test, il monitoraggio e la registrazione.

Tuttavia, sul mercato sono disponibili un numero illimitato di strumenti e non tutti devono essere adatti alle vostre esigenze. Pertanto, è necessario selezionare gli strumenti in base alle esigenze del progetto. Ad esempio, è possibile utilizzare Azure DevOps Services per gestire il processo di sviluppo del software se si utilizza Azure. Altre alternative possono essere Jenkins, CloudBees CI, Google cloud build, Circle CI, ecc.

È possibile utilizzare uno qualsiasi di questi strumenti per ottimizzare il ciclo di feedback nella pipeline CI/CD. Ma assicuratevi di scegliere quello che meglio si adatta ai requisiti del vostro progetto. È inoltre obbligatorio stabilire un canale di comunicazione tra il team di sviluppo e quello operativo. In questo modo si otterrà il vantaggio di garantire che il feedback venga trasmesso in modo corretto ed efficiente.

Pertanto, non è possibile stabilire un ciclo di feedback efficace senza comprendere il flusso di lavoro e il processo. Inoltre, assicuratevi che il feedback venga trasmesso alle persone giuste, in modo che possano intraprendere le azioni appropriate. Infine, non dimenticate di monitorare il ciclo di feedback per verificare se funziona come previsto. Questo vi permetterà di ottimizzare il ciclo di feedback e di sfruttarlo al meglio.

Alcuni principi chiave dell'integrazione e della consegna continue

Sulla base di un'ampia ricerca, abbiamo stilato un elenco di principi chiave che vi aiuteranno a ottimizzare il vostro ciclo di feedback.

Automatizzare il deployment

Lo scopo principale dell'integrazione continua è garantire che le modifiche al codice vengano integrate frequentemente nel ramo principale. Questo aiuta a evitare i problemi di integrazione che possono sorgere a causa del ritardo nelle modifiche al codice.

Per raggiungere questo obiettivo è necessario automatizzare il processo di integrazione e distribuzione del codice. Questo aiuterà a risparmiare molte energie e tempo. Inoltre, aiuterà anche a evitare errori umani.

Cicli di feedback brevi

È essenziale avere cicli di feedback brevi per ottenere un feedback rapido sulle modifiche. Questo aiuterà a identificare i problemi in una fase iniziale e a risolverli di conseguenza. Inoltre, migliora la qualità del feedback. I cicli di feedback brevi consentono di risparmiare molto tempo e fatica nel lungo periodo.

Pipeline di test

Un altro principio chiave dell'ottimizzazione dei cicli di feedback è quello di avere una pipeline di test. Questo aiuterà a testare le modifiche al codice prima che vengano distribuite nell'ambiente di produzione. C'è un solo modo per ottenere questo risultato: distribuire e testare il codice.

Test e costruzione immediati

Le nuove modifiche al codice devono essere testate e costruite immediatamente dopo il commit. In questo modo si evitano i problemi di integrazione che possono sorgere a causa del ritardo nelle modifiche al codice.

Coerenza del feedback

Secondo questo principio, i risultati del processo di CI devono essere coerenti. Ciò può essere ottenuto solo se le modifiche al codice vengono testate e costruite regolarmente.

Consegna indipendente dall'ambiente

La consegna delle modifiche al codice non deve dipendere dall'ambiente. Questo obiettivo può essere raggiunto solo se il codice viene distribuito in un ambiente separato. Lo scopo è mantenere la massima portabilità. Per ottimizzare il ciclo di feedback, si possono adottare diversi altri principi. Ma questi sono i più importanti. Quindi, teneteli a mente mentre impostate il vostro ciclo di retroazione.

Conclusione

Il coding può essere divertente ed emozionante, ma allo stesso tempo può essere un po' impegnativo. Per evitare queste difficoltà, è necessario stabilire un ciclo di feedback efficace. Questo aiuta a ottenere un feedback rapido e a prevenire i problemi di integrazione che possono sorgere a causa del ritardo nelle modifiche al codice. Per gestire senza problemi il ciclo di feedback, è necessario avere una chiara comprensione del flusso di lavoro e dell'automazione dei processi. Per evitare la confusione della codifica, potete preferire AppMaster, una piattaforma no-code che rende il vostro lavoro più semplice e veloce. Con l'aiuto di AppMaster, potete creare applicazioni web e mobili con un potente backend. Ha diverse funzioni che possono aiutarvi a ottimizzare il vostro ciclo di feedback.

Domande frequenti

Quali sono i principali vantaggi del CI/CD?

Trasparenza, collaborazione, cicli di feedback più brevi e processi automatizzati sono i principali vantaggi del CI/CD. Inoltre, evita gli errori umani, fa risparmiare tempo e fatica e aumenta la qualità del feedback.

Qual è la differenza principale tra CI e CD?

La differenza principale tra CI e CD è che CI riguarda le modifiche al codice, mentre CD riguarda il deploy del codice. Tuttavia, sia la CI che la CD sono essenziali per un ciclo di feedback efficace. Lavorano fianco a fianco per raggiungere l'obiettivo comune di un feedback più rapido e di una migliore qualità.

Quanto sono importanti i cicli di feedback?

I cicli di feedback svolgono un ruolo fondamentale nel buon funzionamento del processo CI/CD. Aiutano a ottenere un feedback rapido e a evitare i problemi di integrazione che possono sorgere a causa del ritardo nelle modifiche al codice.

Cosa funziona bene anche in assenza di automazione?

Il principio dell'anello di feedback "testing early and often" e le" procedure direvisione del codice " funzionano anche in assenza di automazione. Tuttavia, non è così efficace come con l'automazione. Può essere la soluzione migliore per ottenere un codice di qualità, pur avendo a che fare con un ciclo di feedback che si amplifica o si rafforza.

Le attività bloccate negli arretrati possono causare problemi?

Sì, le attività bloccate negli arretrati possono causare problemi. Quando le modifiche al codice non vengono distribuite regolarmente, possono verificarsi problemi di integrazione.