Una gestione efficace dei progetti nell'odierno contesto aziendale è fondamentale per il successo dell'impresa. Il ciclo di lavoro agile è un'efficace metodologia di gestione dei progetti utilizzata dalle aziende per ottimizzare la gestione e il completamento dei progetti. Ecco una guida completa al flusso di lavoro agile e a come implementarlo in un'azienda.

Cos'è il flusso di lavoro agile?

Agile è una metodologia di project management utilizzata per la gestione di progetti in ambienti aziendali molto impegnati. Il flusso di lavoro agile si basa sul principio di fornire il massimo valore al cliente nel minor tempo possibile. Per questo motivo, in un modello di flusso di lavoro agile, un progetto viene suddiviso e completato in piccole parti gestibili, note come sprint. Ogni membro del team comprende il proprio compito e la sua correlazione con il flusso del processo agile più ampio. In genere, ogni sprint dura due settimane, dopodiché viene valutato per decidere cosa è stato realizzato e cosa deve essere fatto nello sprint successivo. In questo modo, tutte le parti interessate possono individuare i problemi e proporre soluzioni in modo tempestivo, continuo ed efficiente.

Fasi di un ciclo di lavoro agile efficiente

L'implementazione del flusso di lavoro della gestione agile dei progetti può essere suddivisa in una serie di fasi che lavorano coerentemente insieme per ottenere un risultato ottimale del progetto. Le fasi comprendono attività come la creazione di un team interfunzionale e la creazione di meccanismi di comunicazione e collaborazione affidabili. Seguendo queste fasi, un'azienda può implementare con successo la metodologia agile nei suoi sforzi di gestione dei progetti.

La fase di concezione

Intesa come la fase iniziale del ciclo agile, questa fase è la più importante perché getta le basi per il resto del processo. Il team sviluppa una comprensione condivisa del problema da affrontare e della soluzione proposta. Questa comprensione condivisa viene catturata sotto forma di storie dell'utente, al fine di definire l'ambito del progetto nel miglior modo possibile. Dopo aver fatto un brainstorming e aver messo tutti d'accordo, il team inizia a sviluppare un backlog e passa a definire i vari sprint che culmineranno nel completamento del progetto.

La fase iniziale

Dopo aver discusso i punti chiave del progetto e aver immaginato l'intero processo di gestione agile del progetto, questa seconda fase prevede la creazione del team di sprint che sarà incaricato di completare gli sprint. Segue l'assegnazione ai team del rispettivo lavoro. Per rendere possibile tutto ciò, i leader definiscono i requisiti del progetto, la roadmap e tutte le caratteristiche che daranno vita al prodotto finale. In questa fase si stabilisce anche l'ambiente di lavoro dell'intero flusso del processo agile.

La fase di iterazione

Una volta che tutto è stato definito e compreso da tutte le parti interessate, il team inizia a lavorare su ogni sprint. Si tratta di un coinvolgimento altamente dinamico che comporta il consumo degli elementi deliberati nel backlog. Il team deve portare a termine ogni compito tenendo conto del più ampio processo di sviluppo agile.

La fase di rilascio

Alla fine di ogni sprint, le funzionalità sviluppate vengono rilasciate ai clienti per ottenere il loro feedback. Il team prende in considerazione questo feedback e lo incorpora nello sviluppo del prodotto all'interno dello sprint prima di procedere allo sprint successivo. Inoltre, il team esegue il maggior numero di test possibile per assicurarsi che tutto sia in ordine secondo il feedback dei clienti. Questo processo prosegue fino al completamento di tutti gli sprint, per dare vita a un prodotto finale del flusso di sviluppo agile.

La fase di produzione

In questa fase, il prodotto è solitamente messo a punto per soddisfare il cliente e tutta la documentazione relativa al prodotto è pronta. Il team può quindi procedere al lancio del prodotto e fornire assistenza al cliente per consentirgli un facile periodo di adattamento. La produzione è supervisionata da diversi dipartimenti dell'azienda, ma il team agile principale è di solito sempre all'erta per fornire supporto e rispondere a qualsiasi domanda possa sorgere.

La fase di pensionamento

La fase di ritiro arriva dopo il successo del lancio del progetto. Solo a questo punto il processo di sviluppo agile si dice concluso. A questo punto, il team può passare al progetto successivo.

Che cos'è il flusso di lavoro in Scrum?

Affinché un team possa visualizzare con successo il processo di sviluppo agile e realizzarlo, deve tenere una serie di riunioni. Inoltre, deve completare diverse attività utilizzando vari strumenti. Ciò include la creazione di diagrammi di flusso cumulativi man mano che il progetto procede. La combinazione di tutti questi elementi è nota come flusso di lavoro scrum. In un flusso di lavoro scrum, tutti gli stakeholder coinvolti nello sviluppo comprendono il proprio ruolo e il modo in cui si relaziona con il più ampio ciclo di sviluppo agile del software. Se fatto bene, il flusso di lavoro scrum assicura un incremento continuo del valore dal proprietario del prodotto all'effettivo team di sviluppo.

Come si implementa Agile nell'industria?

Lo spazio economico moderno costringe le aziende a cercare metodi per snellire il loro processo di produzione, al fine di mettere in disparte i concorrenti. In questo contesto, molte industrie sono passate dai metodi tradizionali di gestione dei progetti al flusso di lavoro dello sviluppo agile. Questi settori includono l'industria ingegneristica e farmaceutica. Ad esempio, l'industria farmaceutica deve bilanciare molti processi come le approvazioni, la documentazione e una serie di regole di standardizzazione. Le aziende utilizzano il flusso di processo agile per snellire queste attività e per ottenere il feedback dei clienti e incorporarlo nella produzione. Ecco come ogni azienda deve considerare e implementare la metodologia di sviluppo agile.

Ridurre le dimensioni del progetto

Per quanto grande possa essere un progetto, i risultati più desiderabili si ottengono quando il progetto viene suddiviso in segmenti più piccoli e realizzabili. In genere, il team deve vedere il processo di sviluppo agile nella sua interezza prima di suddividere il lavoro in un massimo di 6 sprint. È prudente adottare questo modello anche in caso di errori, per incoraggiare un ambiente di apprendimento, collaborazione e innovazione.

Soffermarsi su requisiti forti, sani e prioritari

Con il metodo tradizionale di gestione dei progetti, alcuni dipendenti possono finire per dedicare troppo tempo a una sezione, come la documentazione. Questo comportamento incontrollato può ritardare la consegna del prodotto e causare l'insoddisfazione dei clienti.

D'altro canto, il flusso di lavoro agile richiede che l'azienda elabori requisiti più specifici e prioritari che riguardano più reparti. Questi requisiti e i diagrammi di flusso costanti e cumulativi si concentrano sulla scomposizione del lavoro complesso, dando priorità ai deliverable all'interno dell'ambito. Ogni deliverable deliberato viene eseguito nel suo insieme, con la relativa documentazione, per risparmiare tempo.

Migliorare gli strumenti di comunicazione

La comunicazione è uno degli elementi chiave per il successo dei progetti. I leader devono impegnarsi per implementare strumenti di comunicazione che favoriscano la collaborazione, la trasparenza e l'integrazione con altri strumenti utilizzati nel processo di produzione agile. I buoni strumenti di comunicazione forniscono anche funzionalità di verifica sia per la consegna che per la pianificazione della roadmap, per garantire la crescita e l'evoluzione.

Integrazione continua e garanzia di qualità

Le integrazioni e i diagrammi di flusso cumulativi aiutano i dipendenti che lavorano ai vari sprint a visualizzare più chiaramente il processo di sviluppo agile. Questo permette loro di completare gli sprint con facilità e di unire i loro compiti con il quadro generale. Con la continua evoluzione dello spazio di business, anche le integrazioni della leva dei dipendenti devono essere adeguate. Allo stesso modo, il controllo qualità aiuta a garantire la completezza e la funzionalità dei prodotti in base ai gusti della clientela.

La gestione agile dei progetti è un metodo collaudato e altamente efficiente per gestire e completare i progetti. Lo sviluppo agile del software è probabilmente il caso più importante di utilizzo del flusso di lavoro agile, ma anche altri settori ne fanno uso. La preparazione di un flusso di lavoro agile aiuta a concentrarsi sull'aggiunta di valore, sulla tempestività e sull'integrazione del feedback del cliente nell'intero processo.