Nessuno può garantire che la nostra applicazione mobile avrà successo una volta lanciata sul mercato, ma questo non significa che non abbiamo gli strumenti per testare, valutare e comprendere il nostro progetto prima del lancio ufficiale, in modo da ottimizzare le nostre possibilità di successo.

In questi termini, uno degli strumenti di prova più importanti nelle nostre mani di sviluppatori di applicazioni mobili è un MVP, Minimum Viable Product. Con un MVP, potete testare la vostra idea e le funzionalità della vostra applicazione per verificare la reazione del pubblico, l'esperienza e se e come il progetto può essere migliorato prima del lancio.

In questo articolo analizzeremo che cos'è l'MVP e come potete usarlo per migliorare il vostro progetto, oltre a illustrarvi il processo di sviluppo dell'MVP, in modo che possiate capire come progettare e costruire il vostro Minimum Viable Product.

Che cos'è un Prodotto Minimo Vitale?

Un Minimum Viable Product è una versione minima del prodotto che state sviluppando e che può essere testata sul mercato. Un MVP può essere utilizzato in qualsiasi campo e può portare gli stessi vantaggi: l'MPV verrebbe distribuito a un gruppo di persone che rappresentano il vostro pubblico di riferimento (ad esempio, se il vostro pubblico di riferimento è quello degli "adolescenti", distribuirete il vostro Minimum Viable Product a un gruppo di adolescenti).

Questa pratica vi permette di capire come il pubblico reagisce al nuovo prodotto, come lo utilizza e se e come le vostre aspettative vengono confermate o smentite.

Che aspetto ha un prodotto MVP?

Abbiamo detto che l'MVP è una forma minima del vostro prodotto, ma cosa significa?

Con l'MVP sviluppate solo le funzionalità principali del vostro prodotto, in modo che possa diventare una sorta di modello di base in grado di soddisfare l'obiettivo primario che volete raggiungere. Se, ad esempio, volete lanciare un'app che risolva un problema particolare per i suoi utenti, l'MVP deve fornire questa capacità, ma può essere privo di qualsiasi funzione o elemento aggiuntivo.

Processo di sviluppo dell'MVP e sviluppo di app mobili

Il processo di sviluppo dell'MVP è particolarmente importante nel campo dello sviluppo di applicazioni mobili. Le app mobili sono prodotti (e servizi) forniti agli utenti per risolvere un problema o soddisfare un'esigenza. Il Minimum Viable Product è il test ideale per verificare le funzionalità principali dell'app e raccogliere il feedback del pubblico target.

In questo campo, un MVP è una versione molto semplice dell'applicazione che state costruendo. Presenta tutte le funzionalità principali e le caratteristiche minime. Tuttavia, è necessario che il pubblico sia in grado di utilizzarla per il suo scopo, perché questo è il modo più efficace per raccogliere il loro feedback.

In questa sezione, esploreremo come definire, strutturare e costruire prodotti minimi vitali per la vostra applicazione con una guida dettagliata passo dopo passo. Un'applicazione MVP potrebbe avere funzionalità limitate, ma ciò non significa che il processo di sviluppo del prodotto debba essere sottovalutato: le scelte fatte nelle fasi di pianificazione dipenderanno dalla qualità e dalla rilevanza dei feedback.

Come costruire il Prodotto Minimo Vitale: Una guida passo-passo

Ricerca di mercato

Il processo di sviluppo di un MVP non inizia solo con una ricerca di mercato, ma anche l'intero progetto di sviluppo di un'applicazione.

Le ricerche di mercato permettono di capire chi sono le persone che avranno bisogno della vostra applicazione e come raggiungerle. Chiedetevi: chi sono queste persone? Che tipo di dispositivo e piattaforma usano più spesso? Di cosa hanno bisogno? Che cosa vogliono?

Naturalmente, oltre a porsi queste domande e a riflettere su di esse, è necessario porle davvero: condurre ricerche di mercato con sondaggi e domande dirette. Nel 2022, questa fase è resa particolarmente facile dai social media. Con essi è possibile raggiungere tonnellate di persone e chiedere la loro opinione gratuitamente e con il minimo sforzo da parte loro.

Al termine della ricerca, sarete in grado di identificare il vostro pubblico target con parametri precisi (età, sesso, stato sociale, lavoro, competenze, hobby...). Ora potete utilizzare queste informazioni per fornire loro il servizio/prodotto di cui hanno bisogno.

Restringere le idee

Quando sviluppate il vostro prodotto minimo vitale, restringete la vostra applicazione al suo nucleo. Pertanto, dovete essere ben consapevoli di quale sia il suo nucleo. Questa fase e le successive vi aiuteranno a raggiungere l'obiettivo.

In questa fase è importante restringere le idee sulla vostra applicazione. Chiedetevi:

  1. Qual è l'esigenza/problema che la mia app risolve/soddisfa?
  2. Chi utilizzerà la mia app e come?
  3. Perché dovrebbero scegliere la mia app rispetto a decine (se non centinaia) di altre?

Definire l'elenco delle funzionalità

Anche questa fase vi aiuta a definire il nucleo del processo di sviluppo della vostra applicazione mobile e dell'MVP, ma da un punto di vista più tecnico.

Con le risposte fornite nella fase precedente, ora è il momento di definire il tipo di funzionalità da fornire all'utente. In altre parole, se doveste rispondere a queste domande con le funzionalità di un'applicazione mobile, quali scegliereste?

Le caratteristiche scelte qui sono quelle che dovrebbero essere implementate nel vostro Prodotto Minimo Vitale.

Tracciare il flusso dell'utente

È importante che lo sviluppo del prodotto MVP sia costruito intorno agli utenti e alla loro esperienza. Uno dei modi più efficaci per assicurarsi che gli utenti abbiano una buona esperienza è quello di tracciare il loro percorso come utenti.

Quali sono i passi che compiono dal momento in cui aprono l'applicazione a quello in cui raggiungono il loro obiettivo? Una volta tracciato tutto (visivamente), è possibile comprendere meglio come migliorare la loro esperienza. Ad esempio, potreste rendervi conto di aver progettato un processo in tre fasi per eseguire un'azione che ne richiederebbe solo una.

Una volta che la mappa del flusso utente è ridotta all'osso, avete ottenuto la struttura per il vostro MVP del prodotto.

Costruire un'applicazione minima fattibile

Solo questo è il momento di costruire l'MVP: le fasi precedenti devono essere le fondamenta della fase di costruzione che inizia ora.

Questo è il processo di sviluppo dell'MVP vero e proprio, quando sviluppatori e tecnici dell'interfaccia utente sono al lavoro. In questa fase, tenete presente che un prodotto minimo realizzabile non è una versione di qualità inferiore del vostro prodotto. La qualità deve sempre essere una priorità; state solo riducendo la vostra idea al suo nucleo, la vostra applicazione mobile alle sue funzionalità principali.

Lanciare l'applicazione del prodotto minimo vitale

Una volta completato lo sviluppo del prodotto MVP, siete pronti a lanciare la vostra applicazione mobile MVP.

Anche questa è una fase che richiede una certa pianificazione: più che di pianificazione, si tratta di un momento in cui le capacità di marketing e comunicazione entrano in gioco nel processo di costruzione di un MVP di successo. Le strategie di marketing devono essere mirate allo stesso segmento a cui si rivolge il prodotto MVP.

Raccogliere e analizzare il feedback

Il processo di sviluppo del prodotto MVP non termina con il lancio del prodotto minimo vitale. Al contrario, questa fase può essere considerata la più importante.

Nel percorso di sviluppo del prodotto MVP è il momento in cui è necessario raccogliere il feedback del pubblico.

Dovreste cercare di raccogliere feedback sia qualitativi che quantitativi.

Il feedback qualitativo è costituito dalle opinioni condivise dagli utenti: perché usano l'applicazione, perché gli piace, perché non gli piace e come la migliorerebbero.

Il feedback quantitativo deve comprendere dati misurabili e confrontabili: ad esempio, il numero di utenti sotto i 18 anni che utilizzano l'app, le funzioni più utilizzate in base ai numeri e altro ancora...

In questa fase, un altro dato importante da raccogliere è il modo in cui gli utenti vengono a conoscenza della vostra app: può darvi importanti indicazioni di marketing.

La raccolta di dati non è ovviamente sufficiente: il successo del processo di creazione di MVP richiede che analizziate questi dati e ne traiate spunti importanti per continuare a migliorare la vostra applicazione mobile.

Sviluppo del prodotto MVP: è solo un test?

L'MVP fa parte del processo di sviluppo del prodotto, non solo come test. Infatti, lo scopo dell'MVP è anche quello di mostrare il potenziale della vostra applicazione agli investitori. Potete mostrare sia le caratteristiche principali dell'applicazione, sia il suo funzionamento e il feedback degli utenti. In questo modo, sarà molto più facile trovare persone disposte a investire nel vostro progetto.

Infine, ma non meno importante, in alcuni casi l'MVP può anche diventare la base su cui sviluppare l'applicazione mobile definitiva.

Il tempo dedicato alla creazione dell'MVP è una parte essenziale del processo di sviluppo del prodotto. Con la nostra guida speriamo che, oltre a fornirvi le conoscenze per costruire il Minimum Viable Product per il vostro cellulare, vi abbiamo anche aiutato a capire la sua importanza e come, se eseguita con cura e attenzione, possa portare a risultati professionali e di successo.